Tanzania o Kenya

Sei mai stato in Africa? I viaggiatori esperti raccomandano di iniziare lo “sviluppo” di questo continente dalla costa orientale. E poi sorge la domanda: dove andare prima? I più popolari sono i tour in Tanzania e in Kenya, ma come capire cosa è meglio? Proviamo a capire questa domanda.

Dati naturali e generali

Per cominciare, il Kenya attraversa il confine meridionale in Tanzania. Climaticamente e geograficamente, i paesi sono molto simili. Si trovano in un fuso orario GMT + 3 a sud dell’equatore. A proposito, l’eredità lasciata dopo gli inglesi, questi due paesi sono anche comuni: ovunque il traffico a sinistra e gli outlet inglesi, tra cui. i turisti provenienti dalla Russia e dai paesi della CSI avranno bisogno di adattatori speciali.

I mesi più freddi sono maggio, giugno e luglio, succede che di notte la temperatura dell’aria è solo + 10 + 12 gradi. Da aprile a giugno, questa stagione delle piogge regna, i principianti non sono invitati a visitare la costa dell’Africa orientale in questo momento. Infine, entrambi i paesi sono membri della Comunità dell’Africa orientale (EAC), il che significa che l’intersezione della frontiera comune non è complicato burocratiche e altre sfumature. Puoi prendere un taxi in Tanzania e andare in Kenya senza problemi. O qualsiasi tour può iniziare sul territorio di uno stato e finire in un altro – è conveniente, no?

Non c’è la metropolitana nelle grandi città, le strade non sono sempre ideali, specialmente fuori città. Questo porta a ingorghi ingenti, che dovrebbero essere presi in considerazione quando si pianificano viaggi, specialmente in aeroporto. C’è pochissimo trasporto pubblico, si consiglia di utilizzare taxi o tuk-tukas negli insediamenti. Tra grandi città e regioni è più conveniente volare su aeroplani o viaggiare in autobus. Pertanto, se consideriamo il problema dei trasporti, è difficile dire cosa sia meglio scegliere – Kenya o Tanzania.

Via della città in Tanzania Strade in Kenya

Informazioni sui visti

Oggi, i residenti di Russia, Ucraina, Bielorussia e alcuni altri paesi dell’ex Unione Sovietica possono ottenere un visto senza problemi immediatamente all’arrivo in Kenya o in Tanzania. Il costo della procedura è di soli $ 50. La cosa più piacevole è che dopo aver ottenuto un visto in Kenya, poi visitare la Tanzania e tornare indietro, non è necessario ottenere nuovamente il visto. Questo è un grande valore di TE.

Dall’insolito: il passaggio del confine di entrambi gli stati è accompagnato dalla procedura di rimozione e verifica delle impronte digitali – separatamente pollice e altri quattro insieme. Per estorcere tangenti, le guardie di confine locali non sono state viste, anzi, al contrario, spiegano educatamente a tutti i turisti inesperti modi e leggi moderne.

Multivisa per l'Africa orientale

Vaccinazioni e domande di medicina

La prima domanda riguarda la malaria. Non c’è nessuna vaccinazione da parte sua, ma una settimana prima del viaggio, devi iniziare a prendere i farmaci appropriati. Purtroppo, in Russia e nei paesi della CSI, nella maggior parte delle farmacie, i farmaci giusti vengono venduti a prezzi fortemente gonfiati, e in molti casi sono completamente assenti. Ci sono zone completamente libere dalla malaria e pericolose (calde, umide con un’abbondanza di insetti). Nel primo caso, questo è, ad esempio, la capitale del Kenya Nairobi, nel secondo – la costa e i laghi africani.

Oltre ai farmaci preventivi, è necessario disporre di una serie di test e farmaci. In Kenya e Tanzania, i test e le droghe per la prevenzione sono venduti ovunque e in maniera più economica rispetto alla Russia e in Europa. Ricorda, con i primi sintomi di un raffreddore, fai subito il test e per la malaria. Se si vola direttamente verso l’isola di Zanzibar e non ha intenzione di lasciarla fino alla fine della vostra vacanza, quindi stare tranquilli: la malaria è andato lungo e la prevenzione di qualsiasi cosa. Ma l’inoculazione contro la febbre gialla dovrà essere fatta, in particolare per quanto riguarda questo problema sono in Tanzania e anche chiedere un certificato.

Vaccinazioni obbligatorie

Problema finanziario

Iniziamo con il fatto che in Kenya e Tanzania, oltre alla valuta locale, in libera circolazione, anche in dollari, e nelle grandi città, a volte in rubli. In Kenya, il tasso di cambio delle valute è due volte più redditizio come in Tanzania, e anche più accessibile: gli scambiatori possono essere trovati letteralmente ad ogni passo. Le mance sono pagate a volontà (circa il 10%), nel conto non sono incluse da nessuna parte. Ma sull’isola tanzaniana di Zanzibar, si consiglia di prendere solo contanti: non ci sono praticamente scambiatori, il tasso è sostanzialmente inferiore rispetto alla terraferma.

Il livello di servizio e qualità dei beni può essere trovato dalla più semplice alla più alta qualità e persino lusso. La questione non è solo nel prezzo, e la vostra disponibilità a pagare, ma anche l’abitudine di sonno, per esempio, in una stanza privata pulita, non sul divano nella stalla senza finestre.

Valuta della Tanzania Valuta del Kenya

alloggio

Se stai andando in un safari, allora l’alloggio è garantito per essere incluso nel tuo tour. Può essere modesto, ma dotato di tende o case più costose con stanze.

Nelle città del Kenya e della Tanzania, è possibile trovare in media cifre decenti per $ 30-50 al giorno a persona. Se decidi di rimanere sulla costa, allora ti aspetteresti che circa $ 30 costano un bungalow e che i numeri sono circa $ 100-130. Certo, puoi trovare hotel più confortevoli in prima linea, ma sarà più costoso.

Lodge in Tanzania Complesso alberghiero ecologico in Kenya Mahali Mzuri

Cosa puoi mangiare?

Con sorpresa di molti turisti, i ristoranti modesti per la popolazione locale differiscono poco dai ristoranti più o meno decenti e fidati. I piatti locali non sono così in linea con loro: il cibo principale – carne, verdure, riso. Quasi ogni istituzione in Kenya e Tanzania, dove si conducono una guida certificata, si può sentire liberi di ordinare salumi, e questo è di pollame, carne di maiale, manzo, struzzo, coccodrillo, bufali, zebre e così via. Per lo più trovato un menu vegetariano. Molto vario e familiare, vi verrà nutrito solo con buoni hotel. Una festa dello stomaco può essere organizzata e indipendente dopo aver visitato un buon supermercato.

L’isola di Zanzibar si differenzia in modo significativo nella questione gastronomica, è una specie di luogo molto europeizzato, dove la cucina è familiare e il servizio è a un’altitudine. Tutto per il turista stravagante.

Cucina keniota Tanzania ospitale

Cosa vedere?

Non c’è dubbio che la natura è principalmente interessata a tutti i turisti. Non capirai, se verrai in Kenya o in Tanzania non troverai il tempo di visitare almeno un parco nazionale. Tutti i viaggi dovrebbero preferibilmente essere effettuati con il binocolo, dato che non puoi andare da nessuna parte e vuoi vedere molto. Tra due stati c’è una costante migrazione di animali, tra cui Non c’è scelta dove esattamente cercarli. La familiarità con la vita della tribù Masai e un’escursione al loro villaggio possono essere organizzate con l’aiuto di un leader locale. A pagamento, ti garantisce la sua protezione e protezione, ovviamente, se non hai intenzione di litigare o comportarti in modo indecente.

Conoscere il Kilimangiaro è il secondo obiettivo più importante di molti turisti. Il punto più alto in Africa varia leggermente nel tempo, quindi non rimandarlo più tardi. Sappi che puoi scalarlo solo dal territorio della Tanzania, ma non puoi ammirare tutte le sue piste qui, i migliori panorami sono aperti dal Kenya. Quindi devi scegliere quale è meglio in questa materia: Kenya o Tanzania.

L’intrattenimento acquatico è presente in tutta la costa orientale. I subacquei hanno scelto le isole e la costa della Tanzania, gli appassionati del surf: le spiagge del Kenya. I fan di una tranquilla vacanza al mare la maggior parte delle agenzie di viaggio raccomandano l’isola di Zanzibar. Vale la pena notare che i fan della storia apprezzeranno di più in Tanzania: ci sono più vecchi forti conservati e il patrimonio storico degli inglesi.

In generale, possiamo concludere che se siete abituati a un servizio normale, ma paura di camminare con sicurezza nel continente nero, ed esplorare le bellezze della flora e della fauna invitano vivamente – si strada diretta per il Kenya. Ma se sei un turista e non sei un esperto spavento notevole mancanza di civiltà e delle infrastrutture turistiche, o se si vuole conquistare Kilimanjaro – è andato dritto in Tanzania. Buon riposo!

Favoloso Zanzibar Notte di Dar es Salaam
Safari in Kenya Masai (Kenya)
Written by

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

1 + = 4