Curiosità Bosnia ed Erzegovina

Volete sapere fatti interessanti sulla Bosnia ed Erzegovina, interessanti per i turisti del paese balcanico? Non è ancora molto popolare tra i nostri compatrioti, ma cercheremo di convincervi che lo stato merita davvero l'attenzione dei turisti.

La Bosnia ed Erzegovina è in realtà al centro dei Balcani, circondata su tutti i lati da altri paesi, ma con un accesso al mare - la lunghezza della costa è di quasi 25 chilometri. È stato usato in modo più efficace - ecco una bellissima e confortevole località di Neum.

Guerra interetnica: fatti tristi

  1. L'indipendenza del paese era nel 1992, ma poi ha dovuto combattere nel senso letterale del termine. Solo nella metà degli anni '90 del secolo scorso, dopo aver affrontato il devastante conflitto bellico balcanico, considerato uno dei più sanguinosi dopo la seconda guerra mondiale, le terre dello stato hanno regnato la pace e il paese ha iniziato a svilupparsi. La causa della guerra, che scoppiò nel 1992 e durò fino al 1995, fu un serio confronto interetnico.
  2. Nella capitale di Sarajevo, è sopravvissuto anche un tunnel militare, che ha salvato centinaia di migliaia di abitanti della città - eretti dopo l'assedio, ha lasciato la città. Inoltre, gli è stato fornito un aiuto umanitario.
  3. Dopo la fine delle ostilità e il ripristino di strade e aree pedonali in luoghi dove c'erano imbuti da proiettili che hanno ucciso la vita delle persone, aprire una copertura di materiale rosso, che simboleggia il sangue. Nel tempo, queste isole sono diventate più piccole, ma si incontrano ancora, ricordando il sanguinoso conflitto e il prezzo della vita pacifica e della comprensione reciproca.
  4. Tra l'altro, dovremmo notare un fatto più importante: durante la guerra, nel 1995, fu istituito il Sarajevo Film Festival. Le autorità hanno cercato di distrarre gli abitanti della capitale assediata dai problemi, dalla vita quotidiana militare. Tuttavia, dopo la guerra, il festival continua a vivere ed è ora considerato uno dei più grandi nel sud-est dell'Europa.
  5. E un altro fatto: ai Giochi Paralimpici svoltisi nel 2004 ad Atene, gli sportivi della Bosnia ed Erzegovina divennero i campioni della pallavolo. La guerra che ha bruciato i Balcani negli anni novanta del secolo scorso ha portato alla disabilità di molti di loro.
Sarajevo durante la guerra Asfalto rosso a Sarajevo Gente di Sarajevo

Fatti riguardanti la struttura amministrativa, la posizione geografica e non solo

1. La Bosnia ed Erzegovina è chiamata scherzosamente terra a forma di cuore. Dopotutto, la sua sagoma, se guardi la mappa, è molto simile all'immagine del cuore.

2. La struttura amministrativa del paese implica la divisione della terra in due entità: la Federazione di Bosnia ed Erzegovina e la Republika Srpska.

3. La città principale di Sarajevo nel 1984 è stata la capitale dei Giochi olimpici invernali. A proposito, grazie ai Giochi, c'erano percorsi per sciare sulle montagne vicino alla città - oggi si tratta di quattro stazioni sciistiche.

4. Bosnia ed Erzegovina - un paese montuoso, e quindi sorprendente per la sua bellezza. Il clima qui è prevalentemente continentale temperato, che rende i mesi estivi caldi, e gli inverni - piuttosto gelidi, nevosi.

5. L'area totale dello stato supera i 50 mila metri quadrati, che ospita circa 3,8 milioni di persone. Il paese ha tre lingue ufficiali:

  • bosniaca;
  • croata;
  • Serbo.

Anche se, parlando in generale, le lingue sono molto simili, e quindi i residenti locali, qualunque gruppo etnico a cui appartengono, si capiscono.

6. Se parliamo di credenze religiose, queste sono distribuite come segue:

  • circa il 40% sono musulmani;
  • circa il 30% sono cristiani;
  • circa il 15% - ha scelto il cattolicesimo;
  • il resto - o ha scelto un'altra religione, o atei.

Oltre a Sarajevo, ci sono altre grandi città, tra cui Mostar, Zhivinice, Banja Luka, Tuzla e Doboj.

È interessante notare che, una volta, Sarajevo è entrata nella classifica della più famosa e autorevole guida Lonely Planet, che nel 2010 includeva la capitale della Bosnia ed Erzegovina nelle città TOP-10, raccomandata per una visita.
Continuando la conversazione su Sarajevo, notiamo che i locali insistono nel credere alla leggenda che nel 1885 fu lanciata in città la prima linea europea di tram - ma questo non è vero.

Altri fatti brevemente

E alcuni altri fatti che aiuteranno a capire meglio le caratteristiche di questo attraente paese balcanico:

  • In Bosnia ed Erzegovina, la moneta nazionale è chiamata "marchio convertibile";
  • Gli "aborigeni" adorano il caffè - nonostante le ridotte dimensioni e la popolazione non troppo numerosa, il paese è incluso negli stati TOP-10 per il consumo di caffè, ma non in generale, ma pro capite;
  • gli scienziati riuscirono a stabilire che le terre della moderna Bosnia ed Erzegovina erano abitate nel lontano Neolitico;
  • Tra le numerose cime montuose, la più alta è Maglich, che sorge a 2.386 metri sul livello del mare. Si trova nel più antico parco nazionale di Sutyeska;
  • un piccolo villaggio Mezhregor ospita ogni anno circa un milione di pellegrini - si scopre che nel 1981, sei bambini locali erano una volta la Vergine Maria e hanno parlato con lui. La chiesa ufficiale ancora non ha riconosciuto questo fatto, ma il pellegrinaggio non può essere fermato;
  • È interessante notare che lo stato della West Virginia (Stati Uniti d'America) è leggermente più grande di tutta la Bosnia ed Erzegovina;
  • più di cinquecento anni fa sulle terre dello stato moderno ci fu un evento che non aveva analoghi per la storia europea - i residenti locali cambiarono la fede in modo massiccio e divennero musulmani. La ragione di ciò fu l'avvento al potere degli Ottomani che uccisero il re di Bosnia, S. Tomashevich;
  • alcune montagne assomigliano a piramidi con i loro contorni, il che permette ai bosniaci di affermare di possedere piramidi reali;
  • il simbolo nazionale del paese è il giglio, ma non semplice, ma ... dorato;
  • L'ultima giungla in Europa è conservata in Bosnia ed Erzegovina - Peruchitsa;
  • in media, gli abitanti del paese vivono a 75 anni, non l'indicatore peggiore, sarete d'accordo.

In conclusione

Come puoi vedere, la Bosnia ed Erzegovina è davvero un paese interessante. E anche se non è ancora popolare tra i turisti domestici, nel prossimo futuro la situazione potrebbe cambiare radicalmente.

Sfortunatamente, non ci sono voli diretti da Mosca a Sarajevo. Sarà necessario utilizzare i servizi dei voli di transito - nella maggior parte dei casi attraversano gli aeroporti turchi.

Maglic Medjugorje
Perucica Mostar
Written by

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

− 3 = 6