Quali sono gli stereotipi?

quali sono gli stereotipi

Tutte le persone esistono in una società in cui determinate norme di comportamento sono elaborate. Ma spesso sfociano in francobolli, chiamati stereotipi. E per rimanere impantanati nella stagnazione, è necessario sapere quali sono gli stereotipi.

Da dove vengono gli stereotipi moderni?

Stereotipi: questa non è la tendenza attuale. Esistevano sempre, perché l'opinione pubblica era la stessa eterna. Ma è sotto la sua influenza e c'è una tendenza alla mediazione, alla semplificazione. Quindi è più facile per una persona prevedere il proprio comportamento in modo da non rimanere intrappolato. E comincia ad aspettarsi lo stesso dagli altri, cominciando a pensare in modo più ristretto.

Quali sono gli stereotipi?

È piuttosto difficile rispondere chiaramente a quali stereotipi esistono. Dopo tutto, possono essere trovati moltissimi.

Scienziati sulla questione di quale tipo di stereotipo offre la seguente classificazione:

  • positiva;
  • negativo;
  • generalizzato semplificata;
  • ruvida;
  • accurate.

Inoltre, gli stereotipi sono divisi in sociale ed etnico. Il primo gruppo consiste in cliché di carattere quotidiano. Questo, ad esempio, l'idea che una donna debba essere debole, che un uomo non debba piangere, che il cibo a base di carboidrati sia un male assoluto, ecc. Il secondo gruppo è un'immagine stabile di una certa nazionalità. Ad esempio, i giapponesi pensano di essere dei maniaci del lavoro senza tempo, i francesi sono ossessionati dalla moda, ecc.

Stupidi stereotipi

Ci sono anche luoghi comuni francamente stupidi, sui limiti di cui tutti sanno, ma, tuttavia, continuano a crederci. Questo include il mito che tutte le bionde sono pazzi, che in Russia tutti indossano un cappello di pelliccia, ecc. Altrimenti, come non si può definire stupida l'opinione che a tutti piacciono le donne magre, che hanno provocato un'ondata di anoressia. E a proposito degli uomini gonfiati molto spesso pensano che il loro intelletto sia ad un livello estremamente basso, anche se spesso questo è lontano dal caso.

Di seguito, offriamo uno sguardo al lavoro del fotografo americano Joel Parez, che dimostra il lavoro del pensiero stereotipato il più eloquentemente possibile. Dopotutto, spesso diamo una valutazione affrettata a una persona in base al suo aspetto, nazionalità, sesso, età, ecc.

quali sono gli stereotipi1

quali sono gli stereotipi2

quali sono gli stereotipi3

quali sono gli stereotipi4

quali sono gli stereotipi5

quali sono gli stereotipi6

quali sono gli stereotipi7

quali sono gli stereotipi8

quali sono gli stereotipi9

quali sono gli stereotipi10

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading...
Like this post? Please share to your friends:
Leave a Reply

+ 40 = 48

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: