segni di mastite nell'allattamento al seno

Il processo di allattamento in una giovane madre è spesso associato a tali difficoltà come gravi vampate di calore e latte stagnante nel petto. Stasi tempestiva non trattata può portare allo sviluppo di infiammazione nel dotto e con l'aggiunta di infezione da stafilococco o streptococco svilupparsi in mastite purulenta.

La mastite è un'infiammazione delle ghiandole mammarie, che colpisce il tessuto mammario delle donne a qualsiasi età, ma sono le madri che allattano maggiormente a soffrire di questa malattia.

Segni di mastite in HBV

Per sospettare lo sviluppo di una mastite la donna nutrice può, se alla vigilia di esso sono comparsi segni di una lattostasi locale. Nel torace gonfio, non svuotato fino alla fine, il latte ristagna, intasando i condotti. Sul luogo della stagnazione si forma un consolidamento, solido e doloroso. Pompaggio, massaggio delicato e corretta applicazione del bambino al seno dovrebbero portare al riassorbimento del sigillo. Ma se, nonostante tutti gli sforzi, non c'è sollievo, le condizioni della donna peggiorano, possiamo parlare della fase iniziale della mastite. Molto probabilmente, attraverso le fessure dei capezzoli nei condotti del latte, l'infezione è penetrata, il che ha portato allo sviluppo dell'infiammazione.

I primi segni di mastite nell'allattamento al seno sono dolore al petto, arrossamento e densità della zona dolente. La donna ha la febbre, inizia una condizione "febbrile". In questa fase il latte viene espulso normalmente e il processo di alimentazione non è difficile.

L'infiammazione progressiva nella mastite causa segni di lattostasi generalizzata. Il consolidamento nel torace aumenta, formando una dolorosa infiltrazione, che comprime i condotti e ostacola il flusso del latte. Aumento e sintomi di intossicazione nelle donne: brividi, febbre, debolezza.

La mastite corrente si riversa nella forma più pesante - purulenta. Segni di mastite purulenta con HS sono pronunciati anche esternamente: pelle cianotica o rossa del seno, forma alterata della ghiandola mammaria, grave gonfiore al posto dell'ascesso. La condizione di una donna è grave: la temperatura corporea può raggiungere livelli critici, i sintomi di intossicazione portano a debolezza e incapacità di impegnarsi in un bambino.

Al tatto, il fuoco purulento dell'infiammazione viene attenuato, ma potrebbe non avere confini chiari, ma essere distribuito a diversi segmenti del seno. Con un tale processo, il discorso sull'alimentazione del bambino con il latte materno non va. segni di mastite con gvIl latte è infetto da microbi patogeni e il processo di alimentazione è praticamente impossibile. La mastite purulenta viene trattata non solo con antibiotici, ma apre anche l'infiltrato chirurgicamente.

Nei casi più gravi, una donna può essere raccomandata la soppressione del farmaco per l'allattamento, ma più spesso dopo una cura, è possibile un ritorno all'allattamento al seno.

Quando compaiono i primi segni di mastite, non automedicare. È meglio consultare un medico il più presto possibile - questo eviterà le forme gravi della malattia e preserverà l'allattamento. Tutti sanno che non c'è niente di più utile per un bambino che il latte materno.

Written by

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 88 = 98