polivinile durante l'allattamento

Polynynax è un farmaco topico combinato destinato al trattamento di infezioni e malattie infiammatorie del sistema sessuale femminile. I principi attivi del farmaco sono 2 tipi di antibiotici per sopprimere lo sviluppo di batteri - neomicina e polimixina B e 1 antibiotico per esposizione a funghi - nistatina.

Questi principi attivi, grazie ai componenti ausiliari, si distribuiscono bene lungo la mucosa, riempiendo tutte le piccole pieghe della vagina e della cervice. Se usi i Poligoni secondo le istruzioni, i suoi componenti non vengono quasi assorbiti nel sangue e non hanno un effetto generale sul corpo della madre.

Polinainax durante l'allattamento

Per quanto riguarda l'uso di Polizinax durante l'allattamento al seno, questo è altamente indesiderabile. Nonostante la relativa sicurezza per l'organismo della madre nel suo complesso, il farmaco può penetrare nel sangue. E questo significa che anche con concentrazioni minime nel sangue dei principi attivi, entrano inevitabilmente nel latte materno quando si applica Polizinax alle madri che allattano.

L'effetto dei componenti costitutivi di Polizhinaks sul bambino durante l'allattamento è tossico e colpisce i reni e l'apparecchio acustico.

La nycomicina è un antibiotico del gruppo aminoglicosidico. È usato raramente per la somministrazione orale a causa dei suoi pronunciati effetti tossici sui reni e sugli organi dell'udito. Con l'applicazione topica, non viene quasi assorbito nel sangue, ma anche piccole dosi di questo antibiotico nel sangue della madre possono portare a conseguenze negative per il bambino.

La polimixina B del gruppo di polimixine antibiotiche è anche in grado di esercitare effetti tossici sui reni e sugli apparecchi acustici. Inoltre, aumenta l'effetto collaterale della neomicina.

La nistatina è un antibiotico antimicotico che è vietato per l'uso durante la gravidanza e l'allattamento.

Come potete vedere, durante l'allattamento Polizinaks non è molto sicuro, quindi se possibile, dovrebbe essere sostituito con un altro farmaco più parsimonioso.

Written by

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

5 + 5 =