Perché un bambino rabbrividisce in un sognoUna giovane madre ascolta sempre con attenzione ogni fruscio proveniente da un bambino che dorme. Non passa inosservato neanche un singolo cambiamento nel comportamento di un neonato. Molte madri sono spaventate quando un neonato si arrabbia in un sogno, perché non ne capiscono le ragioni.

Perché e perché il bambino sussulta in un sogno, piange e si sveglia?

I bambini dei primi anni di vita mancano ancora del sistema di regolazione nervosa, perché il loro umore è molto variabile e non riescono a frenare le loro emozioni. Di notte, quando il corpo si rilassa, il bambino, come ogni altra persona, ha fasi alternate del sonno - veloce e lento.

Quando c'è una fase lenta, il bambino dorme molto forte ed è abbastanza difficile svegliarlo, e durante il digiuno, è solo una contrazione, un pianto, una smorfia. Durante questo periodo, il bambino ha sogni che, come un adulto, non sono sempre positivi e il bambino reagisce spesso con pianto notturno.

Il più delle volte, un comportamento come i cretini notturni e il pianto, ci sono momenti in cui un bambino prima di andare a dormire gioca molto attivamente, sport o una compagnia rumorosa viene a trovarci la sera. Tutte le esperienze del giorno, anche le emozioni positive si riversano nella loro esperienza notturna.

Ecco perché è molto importante che i bambini si comportino in silenzio prima di andare a letto. Hanno bisogno di un certo rituale serale che permetterà loro di andare a dormire in un'atmosfera tranquilla. Meno emozioni provano la sera, più forte inizieranno a dormire.

Trasalendo come segno di malattia

Il bambino rabbrividisce e piangeUn altro motivo per cui un neonato si ritrae in un sogno è una violazione del sistema nervoso centrale. Se ci sono più di dieci episodi di veglia con il pianto durante la notte, allora questa è l'occasione per rivolgersi al neurologo.

Nel caso in cui il bambino dormiva sempre bene durante la notte, e improvvisamente il suo comportamento cambiava radicalmente e durante la notte provava stress e ansia, allora è inaccettabile lasciare una tale situazione senza soluzione.

I bambini possono avere crampi notturni, ma non possono essere confusi con un battito spontaneo, perché durano più a lungo e coinvolgono tutto il corpo o solo gli arti. Questa condizione si verifica nei bambini con epilessia, ma per fortuna è abbastanza rara.

Written by

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 18 = 23