Idrope fetale non immune | actualidadypolitica.com

Idrope fetale non immune

nebuloso fetale non immune

L'edema non fetale è il risultato finale di alcune malattie fetali intrauterine, a seguito delle quali il fluido si accumula nelle cavità del corpo, si verifica un gonfiore dei tessuti e si sviluppa un'enorme insufficienza nella respirazione.

Allo stesso tempo tutto finisce molto male - nel 60-80% dei casi, si verifica un esito letale, nonostante i progressi della medicina moderna e dei metodi di trattamento esistenti.

La sopravvivenza dipende dal periodo in cui il bambino è nato e dalla gravità di quelle malattie che hanno preceduto lo sviluppo dell'idropisia. Se il parto inizia presto, le probabilità di sopravvivenza di un bambino si riducono. Un risultato positivo del trattamento dell'idropisia fetale non immune è possibile solo se il feto viene diagnosticato precocemente e diagnosticato il fattore eziologico del feto, che consentirà di stimare la prognosi e di determinare le possibilità e le tattiche disponibili per trattare questa patologia.

Cause dell'idropisia fetale

Ci sono tali cause di idropisia fetale non immune:

  • malattie del sistema cardiovascolare, come cardiopatia congenita, disturbi del ritmo cardiaco, shunt artero-venosi, trombosi venosa cava;
  • Anomalie cromosomiche: sindrome di Down, triploidia, monosomia X (sindrome di Shereshevsky-Turner);
  • anomalie nella cavità toracica: ernia diaframmatica, malattia polmonare congenita, displasia del torace;
  • malattie genetiche: sindromi Noonan, Pena-Choqueta, nanismo tanatoforo, sindrome di pterigio multipli, acondroplasia, acondrogenesi, ecc .;
  • infezioni: sifilide congenita, toxoplasmosi, citomegalia, pancardite virale
  • sindrome della trasfusione della placenta;
  • corioangioma della placenta;
  • sindrome nefrosica congenita, malformazioni dei reni, uretra.

Irritato del cervello nel feto

L'idrope congenita del cervello è anche chiamata idrocefalo. La condizione è caratterizzata da un eccessivo accumulo di liquido cerebrospinale nel cervello. Il fluido mette pressione sul cervello del bambino, che può portare a ritardo mentale e handicap fisici. Secondo gli studi, circa 1 bambino su 1.000 è nato con questa malattia. Combatti contro la malattia di cui hai bisogno per iniziare il prima possibile. Poi c'è la speranza di ridurre le complicanze gravi ea lungo termine.

idrope fetale

Il principale sintomo dell'idropisia cerebrale è una grande testa. La sua sproporzione è evidente immediatamente dopo la nascita o durante i primi 9 mesi successivi. Per confermare la diagnosi, viene eseguita una scansione del cervello, risonanza magnetica, ecografia o tomografia computerizzata. È estremamente importante diagnosticare precocemente la malattia e iniziare il trattamento nella fase iniziale del suo sviluppo, nei primi tre o quattro mesi di vita del bambino. Il trattamento consiste in un intervento chirurgico per stabilire uno shunt (tubo) per rimuovere il liquido cerebrospinale.

I bambini con idrocefalo congenito sono a rischio di varie anomalie dello sviluppo. Spesso hanno bisogno di tipi speciali di terapia, come la fisioterapia o la logopedia.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading...
Like this post? Please share to your friends:
Leave a Reply

+ 66 = 70

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: