quanti carboidrati nel melone

Ogni anno alla fine di agosto, assorbendo tutto il calore dell'estate calda, il melone succoso e profumato appare sugli scaffali dei mercati e dei negozi. Questa straordinaria bacca dal peso di 300 g a 20 kg, originaria del sud-ovest asiatico, fresca è il miglior dessert creato dalla natura stessa. Ma il melone viene usato non solo fresco, viene essiccato, salato, ricava da esso composte, marmellate, frutta candita e marmellata. Come contorno, in Medio Oriente è spesso servito a pescare, e in Italia a carne. Questa bacca è fritta in pastella e persino cuoce il miele da esso.

Il melone è amato quasi ovunque. In alcuni paesi, anche lì ci sono vacanze in suo onore. Ad esempio, in Francia, dal 10 al 14 luglio, si tiene un festival in onore di Sua Maestà Meloni. E in Turkmenistan la seconda domenica di agosto è una festa nazionale: il giorno del melone.

Il melone ha un sapore delicato e un aroma delicato. Inoltre, contiene:

  • un bel po 'di vitamina C - circa 20 mg per 100 g di prodotto (circa il 30% del fabbisogno giornaliero);
  • acido folico;
  • ferro;
  • silicio;
  • vitamine del gruppo B;
  • beta-carotene.

Allo stesso tempo, ci sono relativamente poche calorie nel melone - solo 30-35 kcal per 100 g.

Melone - proteine, grassi, carboidrati

La composizione del melone dipende in gran parte dalla varietà e dalle condizioni in cui è stata coltivata. In media, 100 g di prodotto contengono:

  • proteine ​​- 0,6 g;
  • grassi - 0,3 g;
  • carboidrati - 7,5 g;
  • acqua 88,5 g;
  • i restanti 3,1 grammi rappresentano pectine, fibre, vitamine, minerali e acidi organici.

Come si vede dai dati di cui sopra, il melone di base - acqua e carboidrati, con la maggior parte di loro - zuccheri digeribili - glucosio e fruttosio. Tra l'altro, un grande impatto sul contenuto di zuccheri nel melone ha anche le proprietà del terreno su cui viene coltivato il raccolto, se il melone crescente sul terreno nero, gli zuccheri in esso e mezzo a due volte maggiore rispetto, ad esempio, sul castagno e terreni sabbiosi.
Poiché il melone contiene molti carboidrati "veloci" (glucosio, fruttosio), melone - proteine ​​dei carboidrati grassi in questo dessert sufficientemente alto indice glicemico (parametro mostrando come rapidamente il prodotto aumenta i livelli di zucchero nel sangue) - circa 50. Per confronto, l'indice glicemico della pasta è pari a 40. In aggiunta, 100 g di prodotto (un pezzo) è uguale a 1 unità del grano. Pertanto, le persone che soffrono di diabete, così come quelli che vogliono perdere peso dovrebbero mangiare il melone con grande cura. Inoltre, il melone non deve essere utilizzato per le persone con malattie infettive del tratto gastrointestinale, per le persone che soffrono di gastrite e ulcera peptica in fase acuta, così come le madri che allattano se il loro bambino è inferiore a 3 mesi.

Written by

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

91 − = 87

quanti carboidrati nel melone

Ogni anno alla fine di agosto, assorbendo tutto il calore dell'estate calda, il melone succoso e profumato appare sugli scaffali dei mercati e dei negozi. Questa straordinaria bacca dal peso di 300 g a 20 kg, originaria del sud-ovest asiatico, fresca è il miglior dessert creato dalla natura stessa. Ma il melone viene usato non solo fresco, viene essiccato, salato, ricava da esso composte, marmellate, frutta candita e marmellata. Come contorno, in Medio Oriente è spesso servito a pescare, e in Italia a carne. Questa bacca è fritta in pastella e persino cuoce il miele da esso.

Il melone è amato quasi ovunque. In alcuni paesi, anche lì ci sono vacanze in suo onore. Ad esempio, in Francia, dal 10 al 14 luglio, si tiene un festival in onore di Sua Maestà Meloni. E in Turkmenistan la seconda domenica di agosto è una festa nazionale: il giorno del melone.

Il melone ha un sapore delicato e un aroma delicato. Inoltre, contiene:

  • un bel po 'di vitamina C - circa 20 mg per 100 g di prodotto (circa il 30% del fabbisogno giornaliero);
  • acido folico;
  • ferro;
  • silicio;
  • vitamine del gruppo B;
  • beta-carotene.

Allo stesso tempo, ci sono relativamente poche calorie nel melone - solo 30-35 kcal per 100 g.

Melone - proteine, grassi, carboidrati

La composizione del melone dipende in gran parte dalla varietà e dalle condizioni in cui è stata coltivata. In media, 100 g di prodotto contengono:

  • proteine ​​- 0,6 g;
  • grassi - 0,3 g;
  • carboidrati - 7,5 g;
  • acqua 88,5 g;
  • i restanti 3,1 grammi rappresentano pectine, fibre, vitamine, minerali e acidi organici.

Come si vede dai dati di cui sopra, il melone di base - acqua e carboidrati, con la maggior parte di loro - zuccheri digeribili - glucosio e fruttosio. Tra l'altro, un grande impatto sul contenuto di zuccheri nel melone ha anche le proprietà del terreno su cui viene coltivato il raccolto, se il melone crescente sul terreno nero, gli zuccheri in esso e mezzo a due volte maggiore rispetto, ad esempio, sul castagno e terreni sabbiosi.
Poiché il melone contiene molti carboidrati "veloci" (glucosio, fruttosio), melone - proteine ​​dei carboidrati grassi in questo dessert sufficientemente alto indice glicemico (parametro mostrando come rapidamente il prodotto aumenta i livelli di zucchero nel sangue) - circa 50. Per confronto, l'indice glicemico della pasta è pari a 40. In aggiunta, 100 g di prodotto (un pezzo) è uguale a 1 unità del grano. Pertanto, le persone che soffrono di diabete, così come quelli che vogliono perdere peso dovrebbero mangiare il melone con grande cura. Inoltre, il melone non deve essere utilizzato per le persone con malattie infettive del tratto gastrointestinale, per le persone che soffrono di gastrite e ulcera peptica in fase acuta, così come le madri che allattano se il loro bambino è inferiore a 3 mesi.

Written by

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

9 + 1 =