Forbici da sarto

forbici da sarto

Che cosa viene prima quando si tratta della professione di un sarto o di una sarta? Bene, naturalmente, una varietà di aghi, spille, motivi e manichini, tessuti e bobine con fili. Di solito le forbici del sarto sono ricordate nell'ultimo posto, anche se senza questo strumento, nessuna cosa non può essere cucita. Inoltre, è da forbici che in gran parte dipende da come siederà l'abito finito. Su quali dovrebbero essere le forbici del sarto giusto, parleremo oggi.

Come scegliere le forbici del sarto?

Per un uomo non abituato alla sottigliezza del cucito, può sembrare strano che la scelta delle forbici abbia una tale importanza. Sembrerebbe che tu possa prendere qualsiasi, se solo loro potrebbero far fronte al compito e sono stati in grado di tagliare il tessuto. Ma è più probabile che durante il processo di taglio, gli strati di tessuto si muovano l'uno rispetto all'altro, o modelli, si chiuderanno, si allungheranno o si agganciano ad essi. Ecco perché infatti utilizzare forbici sarto speciali che sono strati allungate e altre angolo di affilatura delle loro controparti di cancelleria e sono fatti di acciaio temperato inossidabile. Queste forbici sono altrettanto ben tagliate e il chiffon più fine e il drappeggio pesante.

Su appuntamento, è consuetudine distinguere tre tipi di strumenti di taglio su misura:

  • Forbici da taglio;
  • forbici per cucito;
  • forbici per scopi speciali.

Qual è la differenza tra forbici e sarti? Le forbici da taglio sono progettate per il taglio di tessuti, quindi hanno tessuti più lunghi e punte appuntite. Gli anelli su di essi sono posizionati in modo tale rispetto alle maglie per garantire una separazione minima delle forbici dal tavolo durante il taglio del tessuto. Inoltre, l'anello inferiore è in genere molto più grande rispetto all'anello superiore. Alle forbici universali del sarto viene solitamente puntato un panno, il secondo è arrotondato e gli anelli hanno le stesse dimensioni. Lo strumento per scopi speciali include forbici a zig-zag del sarto, che vengono utilizzate per ottenere tagli sagomati su tessuti spessi, il che rende possibile fare a meno dei sorpassi. Al momento dell'acquisto di qualsiasi tipo di forbici si consiglia di organizzare un piccolo test drive per loro: pesare in mano e testarli su materiali di diverso spessore. Le forbici del buon sarto dovrebbero facilmente adattarsi ad ognuna di esse, tagliando ugualmente bene il tessuto con tutte le parti del tagliente e in qualsiasi direzione. Inoltre, non dovrebbero presentare spazi tra i bordi, i trucioli e le bave.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading...
Like this post? Please share to your friends:
Leave a Reply

29 + = 38

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: