inoculazione da infezione da pneumococco

La vaccinazione da infezione da pneumococco è considerata il mezzo principale per aiutare a prevenire lo sviluppo di malattie derivanti dall'ingresso nel corpo del batterio corrispondente. Una persona può sviluppare polmonite, meningite o persino un'infezione del sangue. Tutti questi disturbi richiedono il ricovero in ospedale. La forma trascurata della malattia porterà a complicazioni pericolose e in alcuni casi addirittura letali.

Vaccinazione contro l'infezione da pneumococco

Pneumococco è considerato parte della normale microflora della parte superiore del sistema respiratorio umano. Si ritiene che fino al 70% delle persone sul pianeta siano portatori di uno o più tipi di batteri di questo genere. Negli individui che sono spesso in gruppo (all'asilo, a scuola, al lavoro), il livello di portatore è considerato il massimo. Tutti i tipi di pneumococchi sono potenzialmente pericolosi, ma le malattie gravi causano solo circa due dozzine di specie.

Le vaccinazioni contro questa infezione sono state prescritte fin dall'infanzia. La maggior parte delle persone ottiene l'immunità due settimane dopo l'iniezione. Funziona da tre a cinque anni. Gli adulti, secondo i loro desideri, possono ricevere la vaccinazione ogni cinque anni da pneumococco, basato sul polisaccaride. È in grado di proteggere una persona da 23 varianti di batteri.

Qual è il nome del vaccino contro l'infezione da pneumococco per gli adulti?

In totale ci sono quattro principali vaccinazioni che vengono utilizzate per vaccinare le persone contro questa infezione. Per gli adulti, Pnevmo-23, che è stato sviluppato in Francia, è più adatto. Il farmaco contiene polisaccaridi capsulari purificati, quindi non arriva un'infezione completa nel sangue. Questo vaccino è considerato più rilevante per adulti e anziani. Inoltre, è raccomandato alle persone ad alto rischio di contrarre l'infezione da pneumococco. Questi includono individui: con malattie neurologiche e diabete mellito; spesso cadendo in ospedale, con insufficienza cardiaca o respiratoria.

Questo vaccino è usato in molte parti d'Europa, e in alcuni è anche fornito gratuitamente agli anziani con disturbi cronici.

Posso ottenere un vaccino contro l'infezione da pneumococco?

La vaccinazione da pneumococco in nessun caso può portare a infezioni e allo sviluppo della malattia. Immediatamente è necessario specificare, che tutto ci sono circa 90 generi di pneumococco. I vaccini non salvano il resto dei batteri. In questo caso, alcune varietà di batteri sono immuni agli antibiotici, quindi la vaccinazione è particolarmente importante.

Pneumo-23 è attualmente considerato efficace contro la maggior parte degli pneumococchi resistenti alla penicillina. Dopo la vaccinazione, l'incidenza delle malattie respiratorie si riduce della metà, della bronchite - dieci volte e della polmonite - in sei.

Alcuni credono che il corpo sia in grado di sviluppare una protezione contro le infezioni e la vaccinazione lo impedirà. Poiché il farmaco non contiene i batteri stessi, influisce anche solo positivamente sul sistema immunitario. Ma il rifiuto del farmaco può inoculazione contro l'infezione da pneumococcoportare a infezioni e complicazioni.

Risposta alla vaccinazione contro l'infezione da pneumococco

Di regola, non si osservano sintomi collaterali di vaccinazione negli esseri umani. In alcuni casi, ci sono lievi piccole anomalie nel corpo che passano attraverso un giorno o due. A volte inizia a far male e un cerchio rosso si forma nel punto di penetrazione dell'ago sotto la pelle. In rari casi, la vaccinazione da infezione da pneumococco può aumentare la temperatura, può esserci dolore alle articolazioni e ai muscoli. Di solito passa anche alcuni giorni dopo l'iniezione.

Written by

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

8 + 2 =

inoculazione da infezione da pneumococco

La vaccinazione da infezione da pneumococco è considerata il mezzo principale per aiutare a prevenire lo sviluppo di malattie derivanti dall'ingresso nel corpo del batterio corrispondente. Una persona può sviluppare polmonite, meningite o persino un'infezione del sangue. Tutti questi disturbi richiedono il ricovero in ospedale. La forma trascurata della malattia porterà a complicazioni pericolose e in alcuni casi addirittura letali.

Vaccinazione contro l'infezione da pneumococco

Pneumococco è considerato parte della normale microflora della parte superiore del sistema respiratorio umano. Si ritiene che fino al 70% delle persone sul pianeta siano portatori di uno o più tipi di batteri di questo genere. Negli individui che sono spesso in gruppo (all'asilo, a scuola, al lavoro), il livello di portatore è considerato il massimo. Tutti i tipi di pneumococchi sono potenzialmente pericolosi, ma le malattie gravi causano solo circa due dozzine di specie.

Le vaccinazioni contro questa infezione sono state prescritte fin dall'infanzia. La maggior parte delle persone ottiene l'immunità due settimane dopo l'iniezione. Funziona da tre a cinque anni. Gli adulti, secondo i loro desideri, possono ricevere la vaccinazione ogni cinque anni da pneumococco, basato sul polisaccaride. È in grado di proteggere una persona da 23 varianti di batteri.

Qual è il nome del vaccino contro l'infezione da pneumococco per gli adulti?

In totale ci sono quattro principali vaccinazioni che vengono utilizzate per vaccinare le persone contro questa infezione. Per gli adulti, Pnevmo-23, che è stato sviluppato in Francia, è più adatto. Il farmaco contiene polisaccaridi capsulari purificati, quindi non arriva un'infezione completa nel sangue. Questo vaccino è considerato più rilevante per adulti e anziani. Inoltre, è raccomandato alle persone ad alto rischio di contrarre l'infezione da pneumococco. Questi includono individui: con malattie neurologiche e diabete mellito; spesso cadendo in ospedale, con insufficienza cardiaca o respiratoria.

Questo vaccino è usato in molte parti d'Europa, e in alcuni è anche fornito gratuitamente agli anziani con disturbi cronici.

Posso ottenere un vaccino contro l'infezione da pneumococco?

La vaccinazione da pneumococco in nessun caso può portare a infezioni e allo sviluppo della malattia. Immediatamente è necessario specificare, che tutto ci sono circa 90 generi di pneumococco. I vaccini non salvano il resto dei batteri. In questo caso, alcune varietà di batteri sono immuni agli antibiotici, quindi la vaccinazione è particolarmente importante.

Pneumo-23 è attualmente considerato efficace contro la maggior parte degli pneumococchi resistenti alla penicillina. Dopo la vaccinazione, l'incidenza delle malattie respiratorie si riduce della metà, della bronchite - dieci volte e della polmonite - in sei.

Alcuni credono che il corpo sia in grado di sviluppare una protezione contro le infezioni e la vaccinazione lo impedirà. Poiché il farmaco non contiene i batteri stessi, influisce anche solo positivamente sul sistema immunitario. Ma il rifiuto del farmaco può inoculazione contro l'infezione da pneumococcoportare a infezioni e complicazioni.

Risposta alla vaccinazione contro l'infezione da pneumococco

Di regola, non si osservano sintomi collaterali di vaccinazione negli esseri umani. In alcuni casi, ci sono lievi piccole anomalie nel corpo che passano attraverso un giorno o due. A volte inizia a far male e un cerchio rosso si forma nel punto di penetrazione dell'ago sotto la pelle. In rari casi, la vaccinazione da infezione da pneumococco può aumentare la temperatura, può esserci dolore alle articolazioni e ai muscoli. Di solito passa anche alcuni giorni dopo l'iniezione.

Written by

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

81 − 79 =