tipi di compresse

Le compresse sono bende composte da diversi strati di materiale idrofilo, che sono più spesso utilizzati a scopo curativo come aiuto di emergenza o come ausilio alla terapia di base. In considerazione della disponibilità e della facilità d’uso, le compresse sono ampiamente utilizzate nel trattamento domestico. Esistono diversi tipi di compressione, che differiscono nelle regole di impostazione, nel meccanismo di azione e nello scopo.

Quali sono le compresse?

Consideriamo brevemente i principali tipi di compresse:

  1. asciutto – per la protezione di una ferita o superficie della pelle danneggiata, mucose contro fattori esterni (freddo, inquinamento, ecc), e il drenaggio di aspirazione da ferite (spesso una benda di garza sterile e lana).
  2. Bagnato a freddo – per restringere i vasi sanguigni, ridurre la sensibilità delle terminazioni nervose, ridurre localmente la temperatura dei tessuti, limitare il processo infiammatorio con lividi, fratture, sanguinamento, ecc. (un panno impregnato di acqua fredda e strizzato, o un impacco di ghiaccio avvolto in un panno).
  3. Bagnato caldo – per l’amplificazione locale della circolazione sanguigna, come biodegradabile, analgesico, mezzi di deviazione in presenza di lesioni infiammatorie locali, spasmo, ecc (panno impregnato con acqua calda e strizzata) ..
  4. Riscaldamento umido – ridurre edema, infiammazione, spasmi, sollievo dal dolore per malattie articolari, infiammazione degli organi interni, secondo stadio di trattamento delle lesioni, ecc. (un panno impregnato di acqua tiepida e strizzato, coperto di tela cerata e materiale, che scarseggia male).
  5. droga – con l’uso di vari farmaci che impregnano la garza o altro materiale (soluzioni alcoliche, olio di canfora, unguenti vari ecc.).
Written by

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

74 + = 82