Infiammazione del periostio del dente

Parodontite e flusso - il nome della stessa infiammazione del periostio del dente, che si è sviluppato a seguito di carie o estrazione del dente. Meno spesso questo processo infiammatorio si verifica a causa del movimento dell'infezione attraverso il sistema linfatico da un altro organo o come risultato di un trauma.

Sintomi di infiammazione del periostio del dente

I sintomi di infiammazione sono difficili da ignorare o ignorare. La loro manifestazione inizia con un gonfiore della gomma, accompagnato da sensazioni dolorose quando si preme sul dente. Nel corso del tempo, il gonfiore si diffonde ai tessuti circostanti (guancia, mascella). Le gengive intorno al dente dolorante si staccano e diventano rosse. Le sensazioni dolorose si intensificano. Ci può essere un aumento della temperatura - questo indica lo sviluppo del processo infiammatorio nel corpo. Entro due o tre giorni, l'infezione penetra in profondità nel nervo, che si rompe e diventa un eccellente mezzo nutritivo per lo sviluppo di microrganismi infettivi. A questo punto, può comparire un ascesso che si apre, dando un pus in bocca o continua a svilupparsi all'interno causando un dolore intenso. Il dolore può essere sentito non solo nel luogo dell'infiammazione, ma anche nell'orecchio, nel whisky, negli occhi. Di regola, è durante questo periodo della malattia che molte persone si rivolgono alla clinica dentale per chiedere aiuto.

Se non cerchi un aiuto qualificato, a casa puoi rimuovere i sintomi, ma non curare l'infiammazione del periostio del dente. Nel corso del tempo, la malattia può andare in una forma cronica o causare complicazioni come:

  • l'inizio di una cisti è una formazione radicale che si verifica quando un'infezione dal canale radicolare penetra nell'osso che circonda la radice stessa;
  • sviluppo di flemmone: penetrazione di contenuti purulenti nei tessuti circostanti;
  • l'aspetto delle fistole - l'apparizione di fori non curativi sulle gengive per l'uscita di pus.

Trattamento dell'infiammazione del periostio del dente

Questa malattia richiede un approccio integrato al trattamento. Di norma, questa è una combinazione di trattamenti chirurgici, medicamentosi e fisioterapici. Nella fase iniziale dell'infiammazione del periostio, il medico può aprire la gengiva e inserire un tubo di drenaggio per garantire il deflusso del contenuto purulento. In casi particolarmente difficili, l'estrazione del dente è possibile. Per trattare e fermare lo sviluppo dell'infiammazione del periostio del dente, possono essere prescritti antibiotici. I più efficaci nella lotta contro i problemi dentali sono i farmaci del gruppo dei lincosamidi (lincomicina) sotto forma di iniezioni. Nell'infiammazione del periostio può nominare metronidazolo, che non è un antibiotico, ma contribuisce ad aumentare l'efficacia antibatterica della lincomicina.

A seconda della gravità della malattia e di altri indicatori, è possibile prescrivere altri antibiotici per l'infiammazione del periostio del dente:

  • tsifran;
  • Rovamycinum;
  • Amoksiklava;
  • ampioksa;
  • Ciprofloxacina.

Si raccomanda inoltre di assumere antibiotici per prevenire l'infiammazione del periostio dopo l'estrazione del dente.

Con la parodontite, il medico curante può anche prescrivere procedure fisioterapeutiche:

    Infiammazione del periostio con antibiotici

  • UHF - l'effetto di un campo elettrico alternato di frequenza 40 MHz;
  • darsonvalizzazione - trattamento con impulsi di corrente sinusoidale;
  • Radiazioni UV - radiazioni elettromagnetiche;
  • trattamento con radiazione laser a infrarossi.

Prevenzione dell'infiammazione del periostio del dente

Il punto principale nella prevenzione delle infiammazioni dentali è una visita regolare dal dentista (1-2 volte all'anno) e la conduzione di procedure mediche e igieniche.

Written by

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

9 + 1 =