candidosi vulvite

La candidosi vulvite è un processo infiammatorio che compare sui genitali esterni di una donna (o vulva) ed è accompagnato da un prurito, bruciore, gonfiore, arrossamento delle labbra abbastanza percettibile. Il pericolo di questa infezione sta nella sua capacità di diffondersi al sistema riproduttivo interno. Nelle ragazze in tenera età, questa malattia può causare la fusione di piccole labbra.

Vulvit può essere primario e apparire a causa di una lesione ai genitali esterni, o essere il risultato di un fallimento elementare nell’osservare le regole della purezza personale. La sua forma secondaria si sviluppa sullo sfondo di processi infiammatori e infettivi che si verificano nella vescica, nei reni o nella vagina.

Cause della vulvite candidosa

Questa malattia può verificarsi a causa delle seguenti circostanze:

  • trascuratezza delle norme igieniche, soprattutto con cadenza mensile;
  • traumi ai genitali, vestiti stretti e uso prolungato di pastiglie quotidiane;
  • se è presente l’incontinenza urinaria o un’infezione del sistema genito-urinario, gli escrementi che li accompagnano possono portare a una vulvite candidata acuta o alla sua forma lieve;
  • radioterapia o assunzione di antibiotici;
  • allergie o cambiamenti ormonali nel corpo;
  • presenza di fistole nel retto o nel tratto urinario;
  • vegetoneurosi o helminthiosis, che provocano la pettinatura degli organi genitali.

Sintomi di Candida vulvitis

La gravità dei segni della malattia dipende completamente dalla forma in cui si manifesta. Quindi, ad esempio, la candidosi acuta vulvite è accompagnata da bruciore, dolore e prurito degli organi genitali esterni. Alla ricezione di un ginecologo, uno specialista scopre gonfiore e rossore delle labbra esterne della donna, spesso con rivestimento bianco o scarico.

La candidosi cronica vulvitis è caratterizzata dagli stessi segni, solo che sono meno pronunciati e possono provocare una riacutizzazione periodica, che è difficile da trattare.

Che trattare una candidosi vulvitis?

Per eliminare questa malattia, una donna dovrà sottoporsi al complesso trattamento necessario per stabilire le cause di tale patologia. Possono essere vari tipi di malattie ginecologiche, extragenitali e croniche, sia infiammatorie che infettive. Molto spesso il trattamento della candidosi vulvite richiede l’ammissione di antibiotici locali e generali, così come i farmaci immunomodulanti.

Se la forma esistente di vulvite ha una base specifica per il suo aspetto, vale a dire la gonorrea, la tubercolosi o la clamidia, il trattamento deve essere adattato e tenere conto delle caratteristiche della reazione di uno o di un altro agente patogeno. I farmaci per il trattamento della vulvite candidosa appartengono spesso al gruppo di farmaci antifungini o antiallergici. Se la malattia è il risultato di un’allergia, è probabile che a una donna venga prescritta una dieta rigorosa che escluda completamente l’acuto, il salato e il dolce.

che per curare la vulvite candidale

Prevenzione della vulvite

Un enorme valore preventivo è giocato dalla costante osservanza delle norme di igiene personale e dagli esami regolari del ginecologo. Inoltre, non dimenticare il trattamento tempestivo delle infezioni croniche e acute, uno stile di vita sano e rafforzare la propria salute.

Candidiasi vulvite negli uomini

Gli uomini possono contrarre l’infezione attraverso il sesso non protetto con una donna che soffre di candidosi. I sintomi della malattia in questo caso sono i seguenti:

  • bruciore e prurito della testa del pene;
  • la pelle dell’organo riproduttivo si gonfia, diventa rossa, acquista un rivestimento grigio-bianco;
  • la testa del pene può bagnarsi ed erodersi;
  • ci sono difficoltà con l’esposizione del prepuzio.
Written by

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

6 + 4 =

candidosi vulvite

La candidosi vulvite è un processo infiammatorio che compare sui genitali esterni di una donna (o vulva) ed è accompagnato da un prurito, bruciore, gonfiore, arrossamento delle labbra abbastanza percettibile. Il pericolo di questa infezione sta nella sua capacità di diffondersi al sistema riproduttivo interno. Nelle ragazze in tenera età, questa malattia può causare la fusione di piccole labbra.

Vulvit può essere primario e apparire a causa di una lesione ai genitali esterni, o essere il risultato di un fallimento elementare nell’osservare le regole della purezza personale. La sua forma secondaria si sviluppa sullo sfondo di processi infiammatori e infettivi che si verificano nella vescica, nei reni o nella vagina.

Cause della vulvite candidosa

Questa malattia può verificarsi a causa delle seguenti circostanze:

  • trascuratezza delle norme igieniche, soprattutto con cadenza mensile;
  • traumi ai genitali, vestiti stretti e uso prolungato di pastiglie quotidiane;
  • se è presente l’incontinenza urinaria o un’infezione del sistema genito-urinario, gli escrementi che li accompagnano possono portare a una vulvite candidata acuta o alla sua forma lieve;
  • radioterapia o assunzione di antibiotici;
  • allergie o cambiamenti ormonali nel corpo;
  • presenza di fistole nel retto o nel tratto urinario;
  • vegetoneurosi o helminthiosis, che provocano la pettinatura degli organi genitali.

Sintomi di Candida vulvitis

La gravità dei segni della malattia dipende completamente dalla forma in cui si manifesta. Quindi, ad esempio, la candidosi acuta vulvite è accompagnata da bruciore, dolore e prurito degli organi genitali esterni. Alla ricezione di un ginecologo, uno specialista scopre gonfiore e rossore delle labbra esterne della donna, spesso con rivestimento bianco o scarico.

La candidosi cronica vulvitis è caratterizzata dagli stessi segni, solo che sono meno pronunciati e possono provocare una riacutizzazione periodica, che è difficile da trattare.

Che trattare una candidosi vulvitis?

Per eliminare questa malattia, una donna dovrà sottoporsi al complesso trattamento necessario per stabilire le cause di tale patologia. Possono essere vari tipi di malattie ginecologiche, extragenitali e croniche, sia infiammatorie che infettive. Molto spesso il trattamento della candidosi vulvite richiede l’ammissione di antibiotici locali e generali, così come i farmaci immunomodulanti.

Se la forma esistente di vulvite ha una base specifica per il suo aspetto, vale a dire la gonorrea, la tubercolosi o la clamidia, il trattamento deve essere adattato e tenere conto delle caratteristiche della reazione di uno o di un altro agente patogeno. I farmaci per il trattamento della vulvite candidosa appartengono spesso al gruppo di farmaci antifungini o antiallergici. Se la malattia è il risultato di un’allergia, è probabile che a una donna venga prescritta una dieta rigorosa che escluda completamente l’acuto, il salato e il dolce.

che per curare la vulvite candidale

Prevenzione della vulvite

Un enorme valore preventivo è giocato dalla costante osservanza delle norme di igiene personale e dagli esami regolari del ginecologo. Inoltre, non dimenticare il trattamento tempestivo delle infezioni croniche e acute, uno stile di vita sano e rafforzare la propria salute.

Candidiasi vulvite negli uomini

Gli uomini possono contrarre l’infezione attraverso il sesso non protetto con una donna che soffre di candidosi. I sintomi della malattia in questo caso sono i seguenti:

  • bruciore e prurito della testa del pene;
  • la pelle dell’organo riproduttivo si gonfia, diventa rossa, acquista un rivestimento grigio-bianco;
  • la testa del pene può bagnarsi ed erodersi;
  • ci sono difficoltà con l’esposizione del prepuzio.
Written by

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

14 − = 8