primi sintomi del cancro esofageo

La malattia oncologica, caratterizzata dalla proliferazione della formazione del tumore sulla parete dell'esofago, è chiamata cancro esofageo. Questo tipo di oncologia è l'ottavo più comune, spesso diagnosticato in età avanzata, ma può svilupparsi in pazienti giovani. Pertanto, è così importante sapere quali sono i primi sintomi del cancro esofageo.

Come riconoscere il cancro esofageo?

Per cominciare, apprendiamo cos'è l'esofago e quali sono le sue funzioni. L'esofago è un organo cavo che assomiglia ad un tubo con pareti multistrato che collega la cavità orale allo stomaco. Questo organo serve a muovere il cibo nello stomaco, che è aiutato dal muco secreto dai suoi tessuti, e ad impedire l'ingestione all'indietro del grumo di cibo nella faringe e nelle vie respiratorie.

Con la sua apparente semplicità, l'esofago richiede un atteggiamento delicato e sotto l'influenza di vari fattori sfavorevoli, tra cui fumare, bere alcolici, bevande calde e piatti, può essere coinvolto in processi patologici. I tumori del cancro in esso iniziano a svilupparsi con la comparsa di cellule anomale associate a mutazioni nel DNA, che dividono e crescono in modo incontrollabile. Tali neoplasie non solo danneggiano l'organo, ma possono anche invadere i tessuti circostanti, diffondendosi ad altre aree del corpo con il flusso sanguigno e linfatico.

I primi segni del cancro esofageo spesso non vengono rilasciati nella fase iniziale, ma già con lo sviluppo di una nuova crescita di dimensioni significative. In questo caso, un numero di pazienti registra ancora manifestazioni di ansia, che, tuttavia, sono aspecifiche e sono spesso attribuite ad altre patologie: gastrite, esofagite da reflusso, distonia neurocircolatoria, ecc. Queste manifestazioni includono:

  • disagio allo sterno, correlato o non associato al mangiare;
  • sensazione di bruciore in quest'area.

Come riconoscere il cancro esofageo in una fase iniziale?

Coloro che sono sensibili e attenti alla propria salute saranno in grado di rilevare i primi segni del cancro esofageo in una fase iniziale, il che aumenta notevolmente le possibilità di successo nel trattamento. Le principali manifestazioni caratteristiche, che devono immediatamente dare l'allarme e rivolgersi a uno specialista, sono sintomi locali associati alla sconfitta dei tessuti esofagei:

  • La disfagia, non causata da traumi meccanici, chimici o termici dell'esofago, è un complicato atto di deglutizione, inizialmente non pronunciato, e successivamente costringendo a rifiutare il cibo solido;
  • una sensazione pronunciata di passare un pezzo di cibo attraverso l'esofago, sensazioni spiacevoli durante il mangiare o bere;
  • raucedine di voce, non associata a malattie catarrali;
  • aumento della salivazione;
  • eruttare cibo dopo o durante un pasto;
  • bruciori di stomaco;
  • nausea;
  • intoppo frequente;
  • attacchi di tosse, che appaiono quando si beve;
  • alito cattivo

I primi sintomi del cancro esofageo, correlati alle manifestazioni comuni associate all'intossicazione del corpo da parte dei prodotti del decadimento delle cellule maligne, includono:

  • un costante senso di debolezza;
  • affaticamento veloce;
  • aumento della perdita di peso;
  • anemia.

Carcinoma a cellule squamose altamente differenziato dell'esofago

carcinoma a cellule squamose altamente differenziato dell'esofago

Sulla base delle caratteristiche istologiche dei tumori in questo organo, sono classificati in diversi tipi. Più comune è il carcinoma a cellule squamose, in cui cellule atipiche piatte e sottili si formano sulla superficie dell'esofago. Un tale tumore colpisce spesso la parte centrale dell'organo. Se il tumore a cellule squamose è altamente differenziato, non cresce rapidamente, le sue cellule sono soggette a cheratinizzazione. In questo caso, i primi sintomi, segni di cancro esofageo manifestano gradualmente, metastasi si osservano nelle fasi successive.

Carcinoma a cellule squamose di basso grado dell'esofago

Questo tipo di malattia è caratterizzato dalla formazione di cellule non cheratinizzate, soggette a rapida crescita e progressione. Questa è una forma aggressiva, che è caratterizzata da un più rapido aumento delle manifestazioni e un alto rischio di rapida diffusione in tutto il corpo. Come identificare il cancro dell'esofago, determinarne l'aspetto e lo stadio dopo aver rilevato sintomi allarmanti, può consigliare un medico. Spesso, in questo caso, nominato X-ray o zofagoskopiya, rilevare in modo affidabile i segni negativi nel corpo.

Cancro ghiandolare dell'esofago

Un tumore che inizia il suo sviluppo nelle cellule ghiandolari è chiamato ghiandolare, un altro nome è adenocarcinoma. Spesso questa forma di oncologia si forma nella parte inferiore dell'esofago. Il cancro esofageo, i cui primi segni in questo caso possono essere scarsi, in alcuni casi si sviluppa sullo sfondo di una patologia come la sindrome di Barrett. Le manifestazioni precancerose in questo caso possono essere: bruciore di stomaco, vomito con sangue, dolore addominale.

I primi sintomi del cancro esofageo nelle donne

I sintomi del cancro esofageo nelle donne non differiscono da quelli degli uomini, tuttavia, secondo le statistiche, l'incidenza del gentil sesso è parecchie volte inferiore. A causa della non specificità delle manifestazioni iniziali, la malattia viene spesso diagnosticata diversi mesi dopo la comparsa del tumore. Durante questo periodo, può già esserci un focolaio di tessuto canceroso oltre le pareti esofagee, accompagnato da tali segni secondari:

  • mancanza di respiro;
  • aumento dei linfonodi;
  • vomito;
  • cambiare la sonorità della voce;
  • bradicardia, ecc.

Cancro esofageo - i primi sintomi, quanti vivono?

Il cancro dell'esofago, i cui primi sintomi vengono rilevati in una fase precoce e con un trattamento tempestivo e corretto, è caratterizzato da una prognosi molto confortante. Pertanto, oltre il 90% dei pazienti che hanno ricevuto trattamenti chirurgici, chemioterapia e radioterapia hanno un tasso di sopravvivenza di cinque anni e più. Il cancro esofageo diagnosticato tardivamente ha la prognosi opposta: senza trattamento in molti pazienti, il risultato letale si verifica dopo 5-6 mesi e nel trattamento della sopravvivenza a cinque anni è solo il 10% di questi pazienti.

Written by

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

− 7 = 1

primi sintomi del cancro esofageo

La malattia oncologica, caratterizzata dalla proliferazione della formazione del tumore sulla parete dell'esofago, è chiamata cancro esofageo. Questo tipo di oncologia è l'ottavo più comune, spesso diagnosticato in età avanzata, ma può svilupparsi in pazienti giovani. Pertanto, è così importante sapere quali sono i primi sintomi del cancro esofageo.

Come riconoscere il cancro esofageo?

Per cominciare, apprendiamo cos'è l'esofago e quali sono le sue funzioni. L'esofago è un organo cavo che assomiglia ad un tubo con pareti multistrato che collega la cavità orale allo stomaco. Questo organo serve a muovere il cibo nello stomaco, che è aiutato dal muco secreto dai suoi tessuti, e ad impedire l'ingestione all'indietro del grumo di cibo nella faringe e nelle vie respiratorie.

Con la sua apparente semplicità, l'esofago richiede un atteggiamento delicato e sotto l'influenza di vari fattori sfavorevoli, tra cui fumare, bere alcolici, bevande calde e piatti, può essere coinvolto in processi patologici. I tumori del cancro in esso iniziano a svilupparsi con la comparsa di cellule anomale associate a mutazioni nel DNA, che dividono e crescono in modo incontrollabile. Tali neoplasie non solo danneggiano l'organo, ma possono anche invadere i tessuti circostanti, diffondendosi ad altre aree del corpo con il flusso sanguigno e linfatico.

I primi segni del cancro esofageo spesso non vengono rilasciati nella fase iniziale, ma già con lo sviluppo di una nuova crescita di dimensioni significative. In questo caso, un numero di pazienti registra ancora manifestazioni di ansia, che, tuttavia, sono aspecifiche e sono spesso attribuite ad altre patologie: gastrite, esofagite da reflusso, distonia neurocircolatoria, ecc. Queste manifestazioni includono:

  • disagio allo sterno, correlato o non associato al mangiare;
  • sensazione di bruciore in quest'area.

Come riconoscere il cancro esofageo in una fase iniziale?

Coloro che sono sensibili e attenti alla propria salute saranno in grado di rilevare i primi segni del cancro esofageo in una fase iniziale, il che aumenta notevolmente le possibilità di successo nel trattamento. Le principali manifestazioni caratteristiche, che devono immediatamente dare l'allarme e rivolgersi a uno specialista, sono sintomi locali associati alla sconfitta dei tessuti esofagei:

  • La disfagia, non causata da traumi meccanici, chimici o termici dell'esofago, è un complicato atto di deglutizione, inizialmente non pronunciato, e successivamente costringendo a rifiutare il cibo solido;
  • una sensazione pronunciata di passare un pezzo di cibo attraverso l'esofago, sensazioni spiacevoli durante il mangiare o bere;
  • raucedine di voce, non associata a malattie catarrali;
  • aumento della salivazione;
  • eruttare cibo dopo o durante un pasto;
  • bruciori di stomaco;
  • nausea;
  • intoppo frequente;
  • attacchi di tosse, che appaiono quando si beve;
  • alito cattivo

I primi sintomi del cancro esofageo, correlati alle manifestazioni comuni associate all'intossicazione del corpo da parte dei prodotti del decadimento delle cellule maligne, includono:

  • un costante senso di debolezza;
  • affaticamento veloce;
  • aumento della perdita di peso;
  • anemia.

Carcinoma a cellule squamose altamente differenziato dell'esofago

carcinoma a cellule squamose altamente differenziato dell'esofago

Sulla base delle caratteristiche istologiche dei tumori in questo organo, sono classificati in diversi tipi. Più comune è il carcinoma a cellule squamose, in cui cellule atipiche piatte e sottili si formano sulla superficie dell'esofago. Un tale tumore colpisce spesso la parte centrale dell'organo. Se il tumore a cellule squamose è altamente differenziato, non cresce rapidamente, le sue cellule sono soggette a cheratinizzazione. In questo caso, i primi sintomi, segni di cancro esofageo manifestano gradualmente, metastasi si osservano nelle fasi successive.

Carcinoma a cellule squamose di basso grado dell'esofago

Questo tipo di malattia è caratterizzato dalla formazione di cellule non cheratinizzate, soggette a rapida crescita e progressione. Questa è una forma aggressiva, che è caratterizzata da un più rapido aumento delle manifestazioni e un alto rischio di rapida diffusione in tutto il corpo. Come identificare il cancro dell'esofago, determinarne l'aspetto e lo stadio dopo aver rilevato sintomi allarmanti, può consigliare un medico. Spesso, in questo caso, nominato X-ray o zofagoskopiya, rilevare in modo affidabile i segni negativi nel corpo.

Cancro ghiandolare dell'esofago

Un tumore che inizia il suo sviluppo nelle cellule ghiandolari è chiamato ghiandolare, un altro nome è adenocarcinoma. Spesso questa forma di oncologia si forma nella parte inferiore dell'esofago. Il cancro esofageo, i cui primi segni in questo caso possono essere scarsi, in alcuni casi si sviluppa sullo sfondo di una patologia come la sindrome di Barrett. Le manifestazioni precancerose in questo caso possono essere: bruciore di stomaco, vomito con sangue, dolore addominale.

I primi sintomi del cancro esofageo nelle donne

I sintomi del cancro esofageo nelle donne non differiscono da quelli degli uomini, tuttavia, secondo le statistiche, l'incidenza del gentil sesso è parecchie volte inferiore. A causa della non specificità delle manifestazioni iniziali, la malattia viene spesso diagnosticata diversi mesi dopo la comparsa del tumore. Durante questo periodo, può già esserci un focolaio di tessuto canceroso oltre le pareti esofagee, accompagnato da tali segni secondari:

  • mancanza di respiro;
  • aumento dei linfonodi;
  • vomito;
  • cambiare la sonorità della voce;
  • bradicardia, ecc.

Cancro esofageo - i primi sintomi, quanti vivono?

Il cancro dell'esofago, i cui primi sintomi vengono rilevati in una fase precoce e con un trattamento tempestivo e corretto, è caratterizzato da una prognosi molto confortante. Pertanto, oltre il 90% dei pazienti che hanno ricevuto trattamenti chirurgici, chemioterapia e radioterapia hanno un tasso di sopravvivenza di cinque anni e più. Il cancro esofageo diagnosticato tardivamente ha la prognosi opposta: senza trattamento in molti pazienti, il risultato letale si verifica dopo 5-6 mesi e nel trattamento della sopravvivenza a cinque anni è solo il 10% di questi pazienti.

Written by

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

− 5 = 5